+39 0522 17570
connessione-wifi-o-via-cavo-copertina

Connessione WiFi e via cavo: differenze e vantaggi

Quando si parla di connessione internet per le attività professionali, questa deve avere alcune caratteristiche ben precise, tra cui l’affidabilità, la velocità e la sicurezza. Anche nel caso nelle reti domestiche è importante che la connessione internet sia veloce e affidabile, ma solitamente l’entità di dati che vengono trattati in casa è sicuramente inferiore rispetto a quella di un’azienda. Ecco perché se sei un professionista, ti sarai posto almeno una volta la domanda: è meglio la connessione WiFi o via cavo ethernet?

In questo articolo facciamo chiarezza e ti consigliamo la soluzione migliore per la tua attività.

Connessione WiFi: caratteristiche

Fino a diversi anni fa, la risposta era semplice: la connessione via cavo era nettamente migliore rispetto al WiFi, in primis per la velocità.

Oggi invece, grazie all’evoluzione della tecnologia wireless, si può affermare che la velocità non rappresenti più un problema sostanziale per le connessioni internet aziendali.

L’utilizzo degli standard 802.11ac e 802.11ax offre connessioni senza fili ad alta velocità, teoricamente fino a 3200 Mbps, nel caso in cui gli hardware lo supportino.

Inoltre, il WiFi è pratico, perché permette la connessione di diverse tipologie di dispositivi, tra cui quelli mobile e nell’epoca dello smart working, questa caratteristica diventa sempre più indispensabile negli ambienti aziendali.

connessione-wifi-o-via-cavo-dettaglio

Connessione via cavo ethernet: caratteristiche

La connessione via cavo ethernet ha un’ottima reputazione e fino a diversi anni fa era preferibile all’interno delle aziende rispetto al WiFi per una serie di motivi: in primis la velocità di trasmissione, la sicurezza e l’affidabilità.

Se per la velocità abbiamo visto che non è più così perché anche il WiFi può raggiungere standard molto elevati, rimangono però la sicurezza e l’affidabilità che le reti wireless non hanno ancora raggiunto a livelli così alti come per le connessioni via cavo.

Una connessione ethernet infatti è stabile e costante: non corre il rischio di subire interferenze o alterazioni, come nel caso invece della rete WiFi che può essere bloccata da fattori ambientali o fisici, ad esempio le pareti di uno stabile.

Le connessioni ethernet inoltre rimangono più sicure, in quanto solo i dispositivi fisicamente connessi via cavo a tale rete possono accedere ai dati. Il punto a sfavore di questa connessione risiede solamente nella bassa flessibilità, in quanto i dispositivi devono essere necessariamente connessi al router tramite un cavo e pertanto, non possono essere posti a lunghe distanze. Inoltre i dispositivi mobile sono esclusi da tale connessione.

Quale connessione scegliere per le aziende?

Quindi, se il WiFi è veloce e versatile, perfetto per lo smart working, d’altra parte la connessione ethernet è stabile, sicura e affidabile.

Quale scegliere tra le due per la propria azienda?

Nel caso in cui sia necessario trasferire una grande quantità di dati e file di grandi dimensioni, è sicuramente consigliabile utilizzare una connessione via cavo, che rimane tutt’ora la tecnologia più efficace.

Nel caso in cui invece sia richiesta maggiore flessibilità, il WiFi è la soluzione ottimale e in termini di velocità ha prestazioni molto elevate, se la tecnologia e gli hardware lo permettono.

La buona notizia è che non si deve necessariamente scegliere tra le due, anzi: è consigliabile sempre avere una rete WiFi aziendale e avere anche a disposizione alcune porte LAN per poter collegare alcuni dispositivi via cavo.

Scopri tutte le soluzioni WiMORE per la tua connessione aziendale!