+39 0522 17570
WPS-articolo-blog-2

WPS: che cos’è e a cosa serve

Il WPS è presente nei router ormai da diversi anni ma molti ancora si chiedono a cosa serva. Si tratta di uno standard per connettere un dispositivo alla rete wireless in modo sicuro, senza dover inserire obbligatoriamente la password. In questo articolo ti spieghiamo a cosa serve.

WPS: che cos’è?

La sigla WPS significa letteralmente “Wi-Fi Protected Setup”, uno standard introdotto per facilitare e velocizzare il processo di connessione a una rete wireless, che non necessita più dell’inserimento di lunghe password. Il pulsante del WPS è facilmente identificabile grazie alla relativa scritta e al logo composto da due frecce. Solitamente il pulsante è posto sul retro del modem o del dispositivo di connessione e ti permette di risparmiare numerosi passaggi, necessari invece per la connessione che non prevede l’utilizzo del WPS. 

Come si usa il WPS?

Per poter rispondere alla domanda a cosa serve il WPS, è necessario anche analizzare i diversi utilizzi che questa connessione può avere.

Questa tecnologia può infatti essere utilizzata per connettere due dispositivi, entrambi muniti di pulsante WPS. Per procedere con la connessione basterà premere in un primo momento il pulsante del modem, aspettando che il LED associato lampeggi. Dal momento in cui il LED comincia a lampeggiare avrai a disposizione esattamente 2 minuti per poter premere il pulsante del dispositivo che vuoi accoppiare e la connessione alla rete Wi-Fi avverrà in pochi secondi.

Se invece hai a che fare con apparecchi non dotati di pulsante WPS dovrai avviare la procedura di connessione andando nel menù di configurazione del dispositivo. In questo caso una volta premuto il pulsante WPS del router devi attivare il WPS anche sul dispositivo che vuoi associare e aspettare che avvenga la connessione.

In alcuni router potrai inoltre trovare la funzione di inserimento di un PIN, di massimo 4 cifre, in alternativa al pulsante. Se il tuo modem ha questa opzione, non dovrai premere il tasto, ma sarà lo stesso device a cercare di accedere alla rete, chiedendo il PIN del WPS. Questa funzione ha però una caratteristica diversa dal pulsante fisico: quando utilizziamo il tasto infatti, si apre una comunicazione tra i dispositivi di soli due minuti, mentre quando viene utilizzato il metodo del PIN, il WPS rimane sempre attivo e cerca in continuazione i dispositivi con cui associarsi.  

Cosa vuol dire protetto con WPS?

La funzione del WPS è considerata molto comoda in quanto riesce a facilitare notevolmente la connessione ad una rete, senza perdere una discreta protezione.

Se usi il WPS tramite il pulsante infatti, c’è solo una remota possibilità che qualcuno riesca ad accedere alla tua rete poiché, avendo un’attività di soli due minuti, l’eventuale utente dovrebbe essere nelle vicinanze e provare a connettersi proprio in quegli esatti minuti.   

L’ opzione di utilizzo del WPS tramite PIN, invece, è considerata meno sicura a causa dell’apertura continua che prevede. Infatti, può diventare facile per un esperto scoprire il codice e connettersi alla rete.