+39 0522 17570

COS’È LA FIBRA OTTICA.

È una tecnologia di trasmissione dati che permette di raggiungere alte velocità nella navigazione internet.

La Fibra Ottica è un cavo in cui passano sottilissimi filamenti trasparenti costituiti da fibra di vetro o da polimeri plastici, protetti da una copertura in gomma. Rispetto a un normale cavo di rame, un cavo in fibra, oltre a essere in grado di trasportare molti più dati per unità di tempo, è anche più leggero, più flessibile e immune a disturbi di natura elettrica o causati da condizione atmosferiche, come le variazioni di temperatura.

Grazie a queste caratteristiche, la Fibra garantisce performance nettamente superiori rispetto a quelle offerte dal classico cavo in rame. Infatti, il trasferimento di dati non solo non subisce una diminuzione del segnale nella distanza, ma è in grado di sfruttare una banda di frequenze molto più elevata, permettendo di raggiungere velocità di trasmissione elevate.

DIFFERENZE FRA ADSL E FIBRA.

La caratteristica principale che distingue i due tipi di connessione è proprio la differenza fisica dei cavi.
Quello ADSL è costituito da rame e viene chiamato doppino, mentre quello in Fibra è costituito da sottili filamenti in fibra di vetro e consente spostamenti di dati maggiori e più veloci.

La differenza che però interessa maggiormente l’utilizzatore sta nella velocità, dovuta alle caratteristiche fisiche appena descritte.

La velocità massima raggiungibile con una connessione ADSL è di 20Mbit/s in download e di 1Mbit/s in upload.
Con la Fibra, nei luoghi in cui questa arriva direttamente nelle abitazioni/uffici (fibra FTTH), si può raggiungere fino a 1 Gigabit in download. Dove invece la fibra giugne fino all’armadio stradale (FTTC), la velocità di download arriva fino a 200 Mbit/s.

Con l’avanzamento della tecnologia e l’aumento della domanda e della concorrenza sul mercato, la differenza economica tra ADSL e Fibra, un tempo netta, è venuta a cadere e oggi quest’ultima viene fornita a condizioni economiche vantaggiose sia per attivazione che per gestione.

I VANTAGGI DELLA FIBRA.

Senza dubbio velocità e stabilità di connessione: caratteristiche necessarie per poter lavorare in sicurezza e velocità ed effettuare senza problemi tutte le operazioni che richiedono un intenso e continuo scambio di dati (come, solo per fare alcuni esempi: download/upload di file molto pesanti in brevissimo tempo, videochiamate con qualità fluida e chiara di immagine e audio, fruizione simultanea dei servizi internet da parte di più utenti).

FTTH, FTTB ed FTTC.

L’acronimo FTT sta per Fiber To The e indica un’architettura di rete di telecomunicazioni a banda larga che utilizza la Fibra.

A seconda della distanza tra il terminale dell’utente e il termine del collegamento, si individuano differenti tipologie di architettura: FTTN (node), FTTC (cabinet), FTTB (building) e FTTH (home).

Le tecnologie di connessione con Fibra più utilizzate sono FTTC e FTTH e si distinguono perché:

  • nella connessione FTTC il cavo in Fibra Ottica parte dalla centrale e raggiunge il cosiddetto armadio stradale, da dove poi partono i doppini in rame che entrano nei vari edifici e nei singoli uffici/appartamenti. Con una connessione FTTC, in media, si può raggiungere una velocità massima di download di 100Mbit/s;
  • nella connessione FTTH, invece, il cavo in Fibra oltre a raggiungere l’armadio stradale, da lì parte per arrivare agli edifici e ai singoli uffici/appartamenti. Si tratta di una tecnologia che si sta diffondendo sempre più in Italia e che permette di raggiungere velocità fino a 200 Mega, 300 Mega o 1 Giga.

SEMAFORO FIBRA AGCOM.

Per identificare in modo univoco le soluzioni di accesso a internet, l’Autorità per le Garanzie nelle comunicazioni (con la Delibera n. 292/18/CONS) ha stabilito un nuovo sistema che prevede anche una specifica simbologia da impiegare da parte dei provider:

  • “fibra”: solo se il servizio internet è veicolato su architetture di rete FTTH o FTTB, con la dicitura “F” sottotitolata “fibra”, scritta in bianco all’interno di un bollino di colore verde;
  • “fibra mista rame” o “fibra mista radio”: quando il servizio internet è veicolato rispettivamente su architetture di rete FTTN e/o FWA+, nonché parzialmente FTTH, con la dicitura “FR” sottotitolata “fibra-mista-rame” e/o “fibra-mista-radio”, scritta in bianco all’interno di un bollino di colore giallo;
  • “rame” o “radio”: quando il servizio internet è veicolato su architetture di rete diverse da quelle sopra elencate o su rete FTTE, con la dicitura “R” sottotitolata “rame” o “radio”, scritta in bianco all’interno di un bollino di colore rosso.